Il nuovo anno è alle porte e pianificare è ciò che
ti serve per trasformare i tuoi sogni in obiettivi

(tempo di lettura: 10 minuti)

“Sognare è per tutti.
Progettare è per pochi.
Realizzare è per pochissimi.”

Ti sarà capitato centinaia di volte di avere un pensiero e di sentirti pervadere da un’energia straordinaria. Quel sogno accende le tue endorfine e ti catapulta nella situazione che in quel momento abita la tua mente. Senti il cervello andare più in fretta, ti si accendono mille idee e la frase che ti esce spontaneamente dalla bocca comincia con

“devo – posso – voglio”

Sei sulla strada giusta. Quello che stai provando, quello che vedi nella tua mente, e le parole che usi, sono input perfetti per guidarti nella direzione che vuoi tu.

 

Pianificare è diverso da sognare

Ad un certo punto, dal piano puramente ideativo ed intellettuale, devi passare al piano pratico: devi pianificare…e cambiano diverse cose! Per prima cambia la linguistica. Dal “devo, posso, voglio”, passi al condizionale:

“dovrei, potrei, vorrei”

Parallelamente, nel tuo cervello le immagini non sono più altrettanto grandi, altrettanto accese, e soprattutto altrettanto vicine cronologicamente. Vedi tutto spostato più avanti di prima. Il più delle volte, non lo vedi collocato in un punto ben preciso del tuo futuro, ma semplicemente in un punto che è lontano dal tuo presente e che non ha tinte chiare. Ora che devi pianificare, ci sono tante cose che continuano a cambiare.

Improvvisamente, cambiano il tuo atteggiamento posturale, quello espressivo e quello ideativo. Il tempo passa, le azioni non arrivano, tu ti spegni, non verbalizzi più nessun tipo di intenzione, reale o ipotetica, e una vocina dentro di te comincia a dirti:

 “…tanto non ce la faresti, lascia perdere!”

oppure

“Tanto non ce la farai! …Come al solito!”

 

La paura di fallire ti impedisce di pianificare

Ho appena descritto i tre passaggi che portano il 90% delle persone dall’avere idee geniali a non realizzare nulla. Questo paradigma della sconfitta riguarda ogni ambito dell’esistenza di tutti gli esseri umani. Il lavoro, la vita personale, la vita sociale. In particolare, si applica con straordinaria precisione ad ogni tipo di evoluzione, soprattutto al cambiamento di abitudini e di stile di vita che per tanti è una chimera.

Qualsiasi tipo di evoluzione richiede pianificazione

e pianificare significa mettersi in gioco con delle scelte, delle azioni e dell’impegno. Se ti riconosci in questa situazione, ho buone notizie per te.

La prima riguarda la tua assoluta normalità. È normale e molto comune fermarsi quando bisogna pianificare: moltissime persone non hanno una natura procedurale e si fermano alla fase dei sogni, quella più comoda e innocua, dove non si pagano prezzi e non si verificano sono errori.
Si definisce procedurale la persona che per natura è “portata a ramificare i suoi pensieri e a produrre ragionamenti a cascata perfettamente organizzati”: come avrai capito, c’è un motivo per cui non siamo tutti ingegneri! Questo è il modello operativo che ha fornito lo schema logico con cui sono stati creati i computer. Non si tratta di intelligenza superiore, tant’è vero che il computer viene definito dagli informatici “uno stupido che va molto in fretta”. Ci sono persone che sono così di natura,  e che imparano da sole o attraverso strumenti acquisiti come usare questo potenziale. Per cui, quando è il momento di pianificare, sono certamente avvantaggiati, ma non sono più intelligenti di te.

L’altra bella notizia che devo darti riguarda la possibilità di acquisire questo modello mentale. Se vuoi far tuo questo modo di agire, puoi farlo!

Chiunque può diventare procedurale

e rendere la pianificazione la base

del proprio benessere e del proprio cambiamento

Chiunque può scegliere di imparare a pianificare! Sono cresciuta con una madre che mi ripeteva in maniera marziale e puntuale la frase “l’organizzazione è la base del benessere”. A scadenze precise di 1-2 settimane, in occasioni diverse ma simili, taaac…! , arrivava il tormentone, e con lui i miei occhi al cielo e la mia sbuffata di intolleranza. Non saprei dirti se questa frase ha fatto emergere la proceduralità che c’era in me o se questa frase ha messo in moto in modo spontaneo la curiosità di scoprire che cosa significasse, fino a rendermi procedurale. Quello che ti posso dire con certezza è che non ho ricordo di essere stata una bambina procedurale, ma ho chiara evidenza di essere diventata progressivamente bravissima a pianificare e di aver reso l’organizzazione uno dei miei cavalli di battaglia, in ogni ambito della mia vita. Mi ricordo molto bene come si sta nel caos, e di tanto in tanto combatto ancora, perché non vivo in un mondo di frutta candita né ho maggiordomi o segretarie. Semplicemente, so molto bene quanto meglio disponga delle mie capacità usando un piano strategico ben preciso.

Per tutte queste ragioni, dedico molte energie ad educare il miei clienti alla pianificazione. Per queste e altre ragion ancora, ho appositamente creato  uno strumento con cui poter gestire il percorso di crescita personale e allenamento che chiunque, mio cliente o no, voglia intraprendere.

Nessuno può pianificare senza  fare alcuni passi indispensabili

  • definire il proprio obiettivo
  • valutare il proprio punto di partenza per capire quanto manca al punto di arrivo
  • identificare gli strumenti e gli aiuti da mettere in campo
  • fissare delle tappe intermedie
  • darsi un feedback sui suoi risultati, man mano che le tappe vengono raggiunte

Se hai detto mille e una volte “Da domani…” e poi nulla di diverso dal solito è accaduto, forse non hai seguito uno o più di questi passi. In breve: non hai fatto una vera pianificazione e non ne hai avuta consapevolezza. Questo è il momento di fare azioni diverse per avere risultati diversi: è il momento di usare strumenti specifici, di chiedere aiuto a chi può esserti di supporto e di acquisire una nuova mentalità. 

Puoi avere esattamente ciò che desideri: dalla pianificazione in poi!

 

Se ti senti pronta/o per cambiare,
e raggiungere l’equilibro psicofisico
che da sempre ricerchi,
rivolgiti a chi ha già ottenuto risultati concreti,
sia su di sè che su tantissime altre persone.
Io posso aiutarti.
Contattami compilando il form qui sotto!
oppure scrivi a
giovannaventura@giovannaventura.com
PER TE SUL MIO BLOG:

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo subito! Nella sezione Allenamento, troverai altre informazioni con cui arricchire le tue conoscenze!

Se senti che è arrivato anche il momento per cambiare, nella sezione Motivazione potrai trovare altre letture interessanti 😉

Se vuoi iniziare a muoverti, anche senza una palestra o attrezzi a tua disposizione, dai un’occhiata alla sezioni No excuses workouts!

Infine, se vuoi idee per un’alimentazione ricca e appagante, che diventi parte di uno stile di vita sostenibile, dai un’occhiata a G(i)usto Con Gusto 😉

SEI MAMMA? 
GUARDA IL MIO SITO DEDICATO AL MONDO DELLA MATERNITÀ, fitmominaction.com:

Fitmominaction è un programma di allenamento e crescita personale, è la tua chiave per diventare la donna e la mamma che vuoi essere.

CERCAMI SU FACEBOOK E INSTAGRAM:

 ‪#‎fitmom‬ ‪#‎fitmominaction‬ ‪#‎beyourbestforgettherest‬ ‪#‎trainwithbrain‬ #yesyoucan

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO SUBITO!