Qualche giorno fa mi è capitato un episodio singolare che ha focalizzato la mia attenzione su un pensiero molto comune: chi è bello, ricco e famoso, è in forma “perchè ha un sacco di soldi e non ha niente da fare”.

Una mia amica aveva postato una meravigliosa foto di Ricky Martin, in boxer, che  esibiva a 46 anni un corpo scultoreo. Mi sono permessa di commentare che si parla del risultato ma non della fatica che lui fa per ottenere questo aspetto e questo livello di fitness. Eh già, è ANCHE un essere umano come tutti noi.

La persona che ha commentato dopo di me ha scritto testualmente ”Ci credo, non fa un cavolo dalla mattina alla sera.”

Tac! Ecco servito su un piatto d’argento un pensiero comune, una delle principali convinzioni che portano alcune persone a togliere potere motivazionale a chi raggiunge degli obiettivi.

E questo sarebbe un “danno” relativamente piccolo: il danno più grande è un altro.

Questo pensiero diventa un’ottima scusa per indurre quelle stesse persone a rimanere esattamente dove sono, a non fare progressi in un ambito nel quale potrebbero invece ottenere grandi risultati.

Perché ci si ferma alla schiuma del cappuccino e non si va oltre la superficie?

 

LE STAR E LA SCHIUMA DEL CAPPUCCINO

Parliamo prima di Ricky Martin, che in quanto popstar, rappresenta un mondo fatato di cui ci arrivano soltanto le parti migliori. E tutti noi, da bravi boccaloni, ci fermiamo alla schiuma del cappuccino. Guardiamo solo quello che c’è in superficie e, una volta che lo abbiamo catturato, siamo pronti a sparare a zero, a parlare di vite dissolute in cui, evidentemente, per riuscire ad ottenere quei risultati di vario genere, “nessuno fa niente, dalla mattina alla sera”, supportato da palate di denaro che piovono dal cielo.

Del resto, chi può darci torto, se abbiamo questo punto di vista?

Veniamo addestrati bene!

Selfie al ristorante di lusso, selfie nella suite imperiale, selfie davanti allo specchio, con diva o divo del caso perfettamente acconciati e truccati, “usciti dal letto proprio così”.

Ecco la foto “incriminata”!

 

Cosa può arrivarci se non la schiuma del cappuccino?

Vediamo solo la parte più bella e appetitosa perchè quella, nel 95% dei casi, ci viene mostrata.

Eccerto, nessuno si fa un selfie mentre sta piangendo, in crisi d’identità, o mentre si sta ubriacando, o mentre è sveglio la notte a scrivere canzoni con l’aspetto peggiore del mondo e l’espressione di dolore di chi sta veramente soffrendo per il testo che gli esce dal cuore. Nessuno si fa un selfie mentre sta litigando con il proprio avvocato, o mentre è sul lettino del proprio analista. No, questa è la parte sotto la schiuma del cappuccino, non interessa nessuno.

Per questo NON ce la fanno vedere, NON se ne parla, NON ci vengono indotte emozioni legate alla fragilità che è meno popolare del glamour.

Tutti sono attratti dalla schiuma del cappuccino alta e densa, dai disegni a forma di cuore/stellina/fogliolina che si possono fare con la polvere di cacao.

Perché quei disegni e la schiuma perfetta evocano sogno e fiaba, proprio come quella che tutti noi vorremmo vivere, in un mondo perfetto come la schiuma perfetta.

“Tutti sono attratti dalla schiuma del cappuccino alta e densa, dai disegni a forma di cuore/stellina/fogliolina che si possono fare con la polvere di cacao”.

 

Ma torniamo a Ricky Martin, che “è pieno di soldi e non fa niente tutto il giorno!”

Ti piace la schiuma del cappuccino,vero?

Ebbene, se ti piace, ti devi beccare anche tutto quello che ci sta sotto.

 

Ci sono milioni di cose che noi NON vediamo, e che appartengono alla vita di chi sceglie una certa posizione pubblica.

Ad esempio, la continua lotta con la notorietà, le crisi di identità legate ad un mondo effimero e assolutamente instabile, la fatica continua, e compromessi perenni, il bisogno di piacere agli altri più ancora che a se stessi, e tutte queste deliziose cose. Quando parliamo con invidia del mondo delle popstar, saremmo pronti anche a tollerare un’ora della loro vita in questa condizione, “sotto la schiuma”?

Hai mai pensato a quanto possa essere complesso essere padre gay e popstar? O hai fermato i tuoi pensieri a “Tanto lui ha 2mila tate che lo aiutano!”?

Quelle che ti mostro ora sono persone che hanno posizioni simili a Ricky Martin, eppure…”pur essendo piene di soldi e non facendo nulla dalla mattina alla sera”, soffrono di depressione grave, hanno disturbi alimentari, oscillano tra peso forma e peso balena.

Da sinistra: Britney Spears, Christina Aguilera, Robbie Williams.

Queste star sono in continua lotta con la loro immagine, eppure sembrano avere tutto ciò che crediamo sia necessario per “star bene”.

Cosa ti fa pensare tutto questo?

Rifletti, perché ora lasciamo da parte le star e parliamo di te.

 

PERCHÉ TI DANNEGGIA GUARDARE SOLO LA SCHIUMA DEL CAPPUCCINO?

Bene, adesso Mettiamo da parte Ricky Martin.

Perché a noi non interessa cosa REALMENTE ci sia nella sua vita, a noi interessano i pensieri che ABBIAMO NOI nella nostra testa. Parliamo di quanto ti sia utile credere che per avere successo in qualcosa – ad esempio nel ottenere la forma fisica dei propri sogni – sia necessaria una “vita perfetta”: un sacco di tempo libero, nessun grattacapo, soldi a palate.

I social ti danno una grossa mano a rafforzare questa convinzione!

Come ti dicevo, nella maggior parte dei casi, vedi solo foto di momenti significativi.

E salvo rari casi, quei momenti significativi sono momenti positivi, in cui vedi persone sorridenti, felici, belli, all’apice di emozioni che chiunque vorrebbe provare ogni secondo, ogni ora, per tutta la vita. Del resto, non è interessante postare la foto di qualcuno che sta fissando il muro in preda ai pensieri dei problemi della sua vita.

Ora, ci sono due possibilità.

C’è la possibilità che davvero, le persone che sono in forma, che indipendentemente dall’età hanno un fisico e una salute eccellenti, siano state graziate da Dio.

Che abbiano vite perfette!

Oppure, c’è la possibilità che, tantissime persone di cui ammiri il sorriso, di cui ammiri le chiappe, di cui vorresti avere gli addominali scolpiti, o la presunta “forza di volontà”, siano persone che hanno vite MOLTO SIMILI ALLA TUA, ma che abbiano preso una decisione diversa da te.

Quelle sono persone che hanno semplicemente deciso che per loro essere in salute, piacersi, avere un certo aspetto, è importante. Adesso mi dirai che è importante anche per te, certo certo, ci credo, ma io ti farò una domanda.

 

Al di là delle parole, quali sono i TUOI fatti?

Ma se davvero una cosa è importante, perché non è seguita dalle azioni?

 

Cerchiamo di chiarire ogni dubbio.

Se sei genitore, è certo che per te i tuoi figli siano importanti.

È molto probabile che tu lo ripeta, colloquialmente, nelle conversazioni in cui capita l’argomento.

E sono certa che, vedendo tuo figlio in pericolo di vita, in procinto di cadere dal cornicione di un palazzo, scatteresti come un puma per afferrarlo e salvarlo.

 

Vedi? C’è una cosa importante, e c’è un’azione che in maniera assoluta, indubitabile, siamo tutti certi che verrebbe compiuta.

Questa cosa è importante nelle parole, e lo è anche nei fatti.

 

La prossima volta che dirai che per te è importante essere in forma, ma, bla bla bla bla bla bla bla… FERMATI. Quella cosa non è realmente importante se è seguita da una sfilza di precisazioni e da un ma. È importante ciò che, senza ombra di dubbio, metti sul podio anche attraverso le azioni. Essere consapevoli è tutt’altro che semplice, per questo ne ho parlato a lungo in QUESTO ARTICOLO. Leggerlo ti sarà molto utile 😉

 

Mi capita spesso che molte persone mi parlino come se fosse scontato che io ho tempo da vendere per allenarmi, prepararmi i pasti, sorridere come se la mia vita fosse perfetta. ECCERTO, io sono una fitness coach!

Nessuno, o quasi nessuno, si pone il problema che io viva su questa terra, e non su Marte, che debba incastrare in maniera a dir poco sofisticata tempi e azioni per potermi prendere cura di ciò che PER ME è importante. E per me, la salute, il benessere e la forma fisica sono molto importanti. Sono la base che mi consente di essere tutto il resto.

La salute, il benessere e la forma fisica sono la base che mi consente di essere tutto il resto.

 

Senza salute, senza efficienza, senza l’autostima necessaria per essere in equilibrio, non posso essere una brava mamma, una brava professionista, una brava compagna.

Non posso essere Giovanna!

La prossima volta che guarderai una foto di Ricky Martin, di Jennifer Lopez, di Cippalippa, e ti verrà in mente che, “siccome hanno gli addominali scolpiti e sorriso stampato, non fanno niente dalla mattina alla sera”, fermati.

Fermati e chiediti veramente quante scuse ti stai raccontando.

Prima fra tutte, che qualcosa per te è importante, anche se NON fai nulla per renderlo importante.

 

Se ti senti pronta/o per cambiare,
e raggiungere l’equilibro psicofisico
che da sempre ricerchi,
rivolgiti a chi ha già ottenuto risultati concreti,
sia su di sè che su tantissime altre persone.
Io posso aiutarti.
Contattami compilando il form qui sotto!
oppure scrivi a
giovannaventura@giovannaventura.com
PER TE SUL MIO BLOG:

Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo subito! Nella sezione Allenamento, troverai altre informazioni con cui arricchire le tue conoscenze!

Se senti che è arrivato anche il momento per cambiare, nella sezione Motivazione potrai trovare altre letture interessanti 😉

Se vuoi iniziare a muoverti, anche senza una palestra o attrezzi a tua disposizione, dai un’occhiata alla sezioni No excuses workouts!

Infine, se vuoi idee per un’alimentazione ricca e appagante, che diventi parte di uno stile di vita sostenibile, dai un’occhiata a G(i)usto Con Gusto 😉

SEI MAMMA? 
GUARDA IL MIO SITO DEDICATO AL MONDO DELLA MATERNITÀ, fitmominaction.com:

Fitmominaction è un programma di allenamento e crescita personale, è la tua chiave per diventare la donna e la mamma che vuoi essere.

 

CERCAMI SU FACEBOOK E INSTAGRAM:

 ‪#‎fitmom‬ ‪#‎fitmominaction‬ ‪#‎beyourbestforgettherest‬ ‪#‎trainwithbrain‬ #yesyoucan

 

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO? CONDIVIDILO SUBITO!